La caduta (primaria)

Aggiornamento: mar 17

Subito dopo il racconto della creazione, la scena si sposta sull'importanza dell'ordine impartito da Dio ai due. Avevano a disposizione tutto ciò che volevano in quel paradiso, però non potevano mangiare del frutto dell'albero della conoscenza del bene e del male. La tentazione del serpente però padroneggia la scena. Il serpente invita i due a mangiare il frutto proibito mentendo sulla volontà di Dio e dicendogli che avrebbero avuto la conoscenza riservata solo a Dio. I due quindi mangiano dell'albero e subito: "si aprirono i loro occhi" e si videro nudi.

Questa è la storia della caduta.

Dio scopre che Adamo ed Eva hanno mangiato il frutto proibito e subito si arrabbia molto. La decisione di Dio è infatti quella di cacciarli dal paradiso.

La condanna di Dio è durissima. L'umanità sarà costretta a lavorare per godere dei frutti della terra. Dalla situazione di un paradiso dal clima perfetto, dall'abbondanza di cibo in ogni momento dell'anno e della pace tra animali e persone si passa ad una terra che va coltivata, ad un clima che a volte è freddissimo e a volte caldissimo e all'inimicizia tra persone e persone, persone e animali e animali e animali. La nuova condizione in cui si trovano Adamo ed Eva è la condizione dell'umanità nella storia: il lavoro come unico modo per sopravvivere.


Articolo successivo: Lezione su Noè e l'alleanza (primaria).

Articolo precedente: Lezione sulla creazione (primaria)

Per un articolo più approfondito sulla creazione.

I disegni sono opera del maestro Emanuele e sono a libera disposizione di tutti per scopi didattici ed educativi.